Sabato 30 Maggio. PEDALART. Visita alla Davines, Roncopascolo


Per mantenere vivo il vostro interesse vi descriviamo la visita guidata alla Davines Village,inserita nella programmazione di PedalArt Parma2020 e prevista per il 30 Maggio e che rimandiamo al 2021

Si parte dalla stazione per prendere la pista ciclabile verso Baganzola. Prima del sottopasso dell’autostrada, si scende nella rotatoria, si costeggiano i padiglioni delle Fiere di Parma e poi si segue via Don Angelo Calzolari 55/a arrivando al Davine Village, a  Roncopascolo. Il ritorno avviene da str. Chiese di Castelnuovo di Baganzola, ponte di Castelnuovo, poi si segue verso Moletolo.  Capogita  Rita B.

DESCRIZIONE
La visita si sviluppa percorrendo tutti gli spazi del Davines Village, che, oltre essere un’azienda, è un innovativo progetto architettonico firmato dallo studio MTLC di Matteo Thun e Luca Colombo, costruito concretizzando i valori di bellezza, sostenibilità e benessere che animano da sempre il marchio Davines.
Il percorso si muove sulla superficie di 77.000 mq, lungo gli spazi dedicati a uffici, formazione, laboratorio di ricerca e sviluppo e, nei giorni feriali, anche nello stabilimento produttivo e magazzino.
Ci si sofferma sulla struttura ponendo attenzione alla scelta dei materiali e degli spazi, che interpretano i concetti di Trasparenza, Partecipazione e Comunità.
Si prosegue poi nel Giardino dove sorge anche l’Orto Scientifico, un laboratorio a cielo aperto con una superficie di 3000 m² e un diametro di circa 60 metri, percorrendo le quattro aree dedicate ad altrettante categorie botaniche, progettate dallo studio di architettura paesaggistica del Buono Gazerwitz. Con un piccolo rimando all’Arboreto che cinge il Giardino, si passa alla descrizione del Kilometro Verde, un progetto di 11 km che in Davines, azienda promotrice del progetto, vede i primi 300 m di piantumazione nel proprio terreno di piante ed arbusti con sviluppate capacità di fotosintesi clorofilliana con lo scopo di filtro acustico, ma soprattutto all’inquinamento a favore di tutta la comunità parmense.  Durante il tour si ricorda come il Village sia privo di plastica monouso, compresi gli spazi adibiti alla ristorazione dei collaboratori, si approvvigioni con il 100% di energia elettrica, grazie a proprie fonti (pannelli solari, energia geotermica) o grazie a fornitori esterni (es. acquisti di bio-metano). L’azienda, attivamente coinvolta nel programma “Parma capitale italiana della cultura”, parteciperà alla realizzazione di un summit internazionale per riflettere sulle urgenze climatiche, ambientali e sulla necessità di superamento del GDP come unico strumento di valutazione della crescita. Il gruppo Davines è oggi una B Corporation, un’azienda che usa il business per generare un impatto positivo sulle persone e l’ambiente, oltre ad essere una realtà internazionale presente in più di 90 paesi con uno staff multiculturale proveniente da diverse nazionalità. Oltre alla sede principale di Parma, conta filiali a New York, Londra, Parigi, Città del Messico, Deventer (Olanda), e Hong Kong.
L’azienda, fondata dal 1983 dalla famiglia Bollati, si è distinta anche in questo periodo di quarantena. A fine Febbraio 2020 i detergenti mani senza risciacquo erano difficili da trovare sul mercato, così Davines ha iniziato a produrre una piccola quantità di gel igienizzante da distribuire ai collaboratori come protezione contro il Coronavirus, al Davines Village e a casa. La situazione si è evoluta rapidamente, così, a Marzo sono stati donati più di 100.000 pezzi non solo ai collaboratori e ai saloni in Italia, ma anche associazioni in prima linea contro il COVID-19. Poi, venendo a sapere di questo impegno, molte persone hanno contattato l’azienda chiedendo se fosse possibile acquistare il Gel del Buon Auspicio. Inizialmente la produzione era troppo limitata, ma è stato fatto il possibile per mettere questo prodotto a disposizione di tutti. 
Circa 35 km
Facile. Al prossimo anno per una visita… spensierata…