Domenica 7 giugno. PEDALART PR2: IL MONDO PICCOLO DI DON CAMILLO E PEPPONE


Il percorso permette di entrare nel paesaggio del Po e vedere i luoghi dei film tratti dai libri di Giovannino Guareschi

Nel programma avremmo fatto questo percorso il  7 giugno, guidati da Andrea M. Lo faremo il prossimo anno.

Dalla stazione di Parma si prende la pista ciclabile di Via Trento, poi Via Venezia svoltando a sx su via Benedetta, dove dopo circa 50 m a dx si individua la pista ciclabile che sottopassa la ferrovia e porta allo stabilimento Barilla e a Chiozzolo (7 km). Si prosegue sulla ciclabile che porta a Sorbolo (6 km). Si passa il ponte sull’Enza e subito dopo a sx si prende la sterrata che segue l’Enza passando a lato di Lentigione per arrivare dopo essersi riimmessi su una strada asfaltata nei pressi del ponte sull’Enza che porta a Coenzo (11 Km). Si resta sul lato dx dell’Enza e si prende la sterrata che corre al lato della strada provinciale. Alla prima curva si segue l’argine alla sx seguendolo anche quando si inerba. Si supera un ponticello con chiavica, e dopo circa 500 m si scende su strada asfaltata (via Ghiarole) passando a lato ad una trattoria. Quando si incontra un bivio si tiene a sx seguendo la strada fino ad arrivare sulla provinciale che si attraversa con attenzione e si arriva a Brescello (5 km). Opzione.  Invece di scendere su via Ghiarole si può continuare sull’argine inerbito che con ampio giro passa a lato dell’Enza morta e poi arriva sulla  strada asfaltata nei pressi del paese. A Brescello si possono visitare i luoghi del film,  le statue di don Camillo e Peppone, la chiesa dove in una cappellina laterale si trova la statua del Cristo parlante, la casa di Peppone nella piazza e  sotto il portico  la campana che cadde addosso al Sindaco, il carrarmato di  Don Camillo e l’onorevole Peppone. E’ inoltre presente il  Museo “Brescello e Guareschi, il territorio e il cinema “  nel quale si raccontano eventi della storia reale del paese e degli abitanti di quel periodo, riletti in una chiave cinematografica  http://visitbrescello.it.  Si rientra a  Parma  per la stessa strada o, seguendo, i segnali (non ancora presenti) passando per Coenzo. Appena fuori dal paese sulla strada per Mezzani si svolta a sx su un arginello strada della Puia. Sotto l’arginello si trova la Casa delle Contadinerie, curata raccolta di ricordi del mondo contadino che merita una visita (www.casadellecontadinerie.it). Si segue  strada della Puia e alla rotatoria si continua dritto su strada dell’Aia raggiungendo Frassinara e poi la pista ciclabile percorsa all’andata. Da qui seguendola si arriva a Parma.
Km 53