Home » Iniziative » Bicinsieme News 27: iniziative dall’8 al 24 luglio

Bicinsieme News 27: iniziative dall’8 al 24 luglio

Venerdì 8 luglio

Pedali nella notte a Montechiarugolo
“DALL’ALABASTRO ALLO ZENZERO”

Puntualmente a luglio ritorna il suggestivo mercatino serale nel borgo di Montechiarugolo e noi come da tradizione ci siamo anche quest’anno. Per chi non lo conosce www.terredimontechiarugolo.it
Venerdi 8/7 ritrovo alle 19,30 nel parcheggio di via Bizzozero di fianco alla sede, partenza alle 19,45 per Monticelli, Basilicagoiano, Montechiarugolo. In paese circa 70 stands di prodotti artigianali, naturali e artistici.
Per mangiare: all’arrivo in piazza Ravasi aperitivo gratuito con prodotti tipici locali. A seguire di fianco al castello stand con  torta fritta e salumi oppure cibo indiano del ristorante Ganesh di Parma oppure appena fuori paese due pizzerie.
Alle ore 21,30 spettacolo (gratuito) di musica e balli anni 20/50: swing, boogie woogie e rock & roll…
Iscrizione: 1 euro soci (ass.ne infortuni), 2 euro non soci (RC e ass.ne infortuni)
PER LA PARTECIPAZIONE E’ OBBLIGATORIO DOTARSI DI GIUBBETTO GIALLO AD ALTA VISIBILITA’ (va bene anche quello dell’auto) E LUCI BEN FUNZIONANTI
per info Nadia A tel 347/0355414   dadiama2014@gmail.com

Domenica 10 luglio

ALLA PIEVE DI SANGUINARO e AGRIGELATERIA CIAO LATTE A BORGHETTO

Ritrovo ore 8.15 Via Bizzozero 15. Partenza ore 9.00
Km. 50 circa
Difficoltà. Facile
Percorso: Parma, Ponte A. Montanini a Collecchio, Noceto Pista ciclabile della Zanfurlina, via Rivalazzo
A Sanguinaro visita alla Pive e alla cripta, se possibile, e poi  Borghetto con sosta in gelateria, Ponte A. Montanini a Collecchio, Parma.
Ritorno entro le 13

Sanguinaro:
Questa località, anticamente zona di confine tra il territorio parmigiano e quello borghigiano (fidentino) venne coinvolta in grandi lotte nel 1148, nel 1152 e nel 1198, a causa delle continue ribellioni degli abitanti di Borgo San Donnino che non accettavano la dipendenza da Parma.
Questa piccola frazione fu teatro di violenti scontri: si ritiene che il toponimo risalga ai tempi di Federico I Barbarossa (1152-1199) quando, dopo una tragica battaglia, il sangue dei combattenti era così copioso nel canale da azionare le ruote del mulino. In realtà, le acque rosse sono dovute alla presenza di terreni ricchi di ferro nelle campagne a monte.
Da segnalare, per il notevole valore storico ed artistico, è la Pieve di Sanguinaro dedicata ai Santi Simone e Giuda, classificata tra le chiese monumentali della regione, Di particolare bellezza la sua cripta.
La piccola pieve in stile romanico  (seconda metà dell’XI secolo) ha subito alcune modifiche nel corso dei secoli, ma  conserva ancora la parte absidale originaria e l’antica cripta sempre in stile romanico.
La chiesa aveva riconosciuto lo scopo di offrire ospitalità ed assistenza ai pellegrini di passaggio,
che percorrevano la Via Francigena.
Borghetto:
Il complesso aziendale  “Ciao Latte”, costituito da 130 ettari di terreno interamente coltivato con il metodo di agricoltura biologica e da un allevamento  di 250 capi bovini comporta la produzione di latte, che viene lavorato direttamente nel caseificio aziendale; i risultati sono prodotti lattiero-caseari e con Certificazione biologica (dal 1999).
L’azienda è localizzata a fianco di un tratto originale della Via Francigena, che s’inoltra in un bosco dall’aspetto tipico della zona.
“Con Borghetto Lanzabordoni, Costamezzana apriva le sue porte ai pellegrini non solo Romei che, a ondate, scendevano dal Nord o dalla Spagna, per recarsi a Roma o a Gerusalemme ma anche dei pellegrini che si dirigevano a Santiago di Compostela”.

Capogita Alessandra 334 3049732

Registrazione:  1 euro soci FIAB (ass.ne infortuni)  3 euro non soci (ass.ne infortuni e RC)
bici in ordine, camera d’aria di scorta, casco consigliato

22-24 luglio

San Vigilio di Marebbe: Passo delle Erbe, Rifugio Pederù, P.so Furca (Plan Corones)

Programma di massima, modificato rispetto al precedente: Partenza il 22 in auto nel pomeriggio con arrivo a San Martino in Val Badia (1100 m). Il 23 si sale in bici a al P.so delle Erbe (2000 metri) e ritorno a San Martino. Nel pomeriggio, chi vuole percorre Val San Vigilio verso il Rif. Pederù (circa 500 m dislivello). Il 24 da San Martino si sale al P.so della Furca per scendere a Valdaora, poi Brunico lungo la pista ciclabile della Pusteria e ritornare a San Vigilio. In alternativa dal P.so della Furca si può salire con strada sterrata al Plan Corones per poi scendere con strada sterrata a  Brunico e San Vigilio.

Capogita Andrea 3398123784. Prenotazioni entro il 10 luglio. Il programma definitivo sarà concordato tra i partecipanti.

Alcuni partecipanti andranno a San Martino (o a San Vigilio in dipendenza di dove si trova l’albergo) già giovedì pomeriggio.

BICISTAFFETTA FIAB PARTECIPATEInformiamo soci e simpatizzanti che anche quest’anno, si terrà La Bicistaffetta FIAB dall’11 al 17 settembre 2016.

La Bicistaffetta FIAB, è un’iniziativa istituzionale della Federazione Italiana Amici della Bicicletta giunta alla sua 16esima edizione.

Quest’anno si percorrerà il litorale medio Adriatico dal Molise alla Romagna attraversando per intero le coste di Abruzzo e Marche. Si tratta della parte centrale della Bicitalia 6 che va da Trieste al tacco dello stivale.

L’itinerario della Bicistaffetta è quasi totalmente pianeggiante, eccetto le due spettacolari terrazze sul mare rappresentante dal Conero e delle falesie del San Bartolo tra Pesaro e Gabicce. Un itinerario di spiagge e lidi turistici, costeggiato dalla ferrovia adriatica che consente una perfetta integrazione bici-treno.

info http://bicistaffetta.it/b/bicistaffetta-2016

modulo per iscriversi    clicca qui

N.B.: LA FIAB NON E’ UN’AGENZIA DI VIAGGI, quindi tutti i partecipanti sono tenuti a contribuire alla buona riuscita della gita rispettando le regole  del Codice della strada e le indicazioni del capogita. Chi abbandona il  gruppo deve avvisare il capogita, le coperture assicurative non saranno più valide.   

Comments are closed.